Al fresco

Non so decidere se è più bello come errore grammaticale o come lapsus.

Sono sempre i migliori quelli che se ne vanno

Morto il card. Laghi, tentò di fermare la guerra Iraq

CITTÀ DEL VATICANO - È morto la notte scorsa all'ospedale romano di San Carlo di Nancy il cardinale Pio Laghi, diplomatico Vaticano di rango. Il porporato, 86 anni non ancora compiuti, è morto per una malattia ematologica che lo ha portato ad una insufficienza cardio-vascolare. Laghi, [...]

Il titolo più brutto del mondo / Premio narrativa

Ogni tanto ricevo segnalazioni di titoli nel classico stile "e muore" di Corriere.it, che tante gioie ci ha dato in passato. Spesso non le uso perché alla lunga il gioco diventa un po' banale, ma alcuni meritano davvero di essere aggiunti all'elenco dei più spettacolari.

Allarmismo

Alcuni estratti da un (peraltro interessante) articolo di Repubblica sulla contraccezione di emergenza:

- La "pillola del lunedì", ora è boom tra le teenager.
- È la pillola delle ragazzine.
- In Italia è boom della contraccezione d'emergenza.

- È allarme rosso? Affacciandosi sull'Europa sembrerebbe di no.
- Se ne deduce che il levonorgestrel viene [...]

L’influenza dei Manowar sulla pubblicità online

Ma solo io ho notato che in questi giorni sui siti di Repubblica, Corriere e Ansa sono comparsi parecchi banner pubblicitari collocabili sostanzialmente in due grandi ambiti di riferimento, le chitarre e le strappone?

Potrebbe diventare una rubrica fissa

Questo è esattamente quello che intendevo:

Arrestato un africano. In Africa ci sono ottocento milioni di persone divise in cinquantatré stati per un'estensione di trenta milioni di chilometri quadrati.
Notate anche il classico marocchino nel sommario.
Ah, la notizietta aggregata in piccolo, lì in basso, si riferisce ad una diciottenne di Lecco "segregata [...]

Tranquilla, sono dei nostri

Aggiungerei una cosa: lungi da me l'idea di fare confronti o graduatorie di crimini, ma notavo che dalle home page traboccanti percezionedinsicurezza sta già per essere liquidata la notizia della quattordicenne violentata, umiliata e ricattata per un anno da ventitré gagliardi adolescenti di pura razza italica, così come è durato relativamente poco il polverone intorno al femminicidio di [...]

Italiani

"Pochi istanti dopo, mentre la mamma stava caricando la spesa in auto, la rom ha tentato di sollevare la bambina dal carrello della spesa con l'aiuto di un uomo, anche lui romeno."

Guardate, non voglio nemmeno entrare nel merito della questione: ci si aspetterebbe un po' più di prudenza nell'affrontare un argomento così vecchio e così

Nessun generatore automatico è all’altezza

Appendice al vecchio post:

Un giorno li aggregherò tutti, giuro.

Il titolo più brutto del mondo

Quel "muore" alla fine è meraviglioso.

Il titolo più brutto del mondo

Oh - mio - Dio, le offre uno spinello? Non ci si può più fidare nemmeno degli zii stupratori.

Brutte avventure

Situazione: un uomo ubriaco di 33 anni alla guida di un Audi Q7 tampona una ragazza in motorino. Per lei prognosi di dieci giorni, lui viene denunciato per guida in stato di ebbrezza.
Articolo del Corriere (grassetti miei):

BERGAMO - Brutta avventura per l'atalantino Riccardo Zampagna. Al ritorno da una festa della Dea organizzata [...]

Immagine di repertorio

Fateci caso d'ora in poi: praticamente ad ogni articolo su stupri, abusi o pedofilia viene utilizzata questa immagine, a volte dall'Ansa, a volte dal Corriere, a volte da Repubblica. Io da oggi mi segno tutte le occorrenze. Insomma, lo so che scegliere le immagini è un compito ingrato, ma non è che bisogna metterle per forza.

Aiutatelo

C'è un giornalista di Repubblica in difficoltà. Una sentenza della Cassazione ha sostanzialmente stabilito che è reato afferrare una ragazza e baciarla contro la sua volontà, ma lui non se ne capacita:

"sentenza della Cassazione 12425, tenerla a mente perchè farà discutere."

"Veramente speciale la motivazione. I giudici affermano che "nella nozione di atti sessuali si devono includere [...]

Cedo al moralismo

Oggi Corriere.it ha un articolo sulla faccenda del porno vietato in televisione. Le cose meravigliose sono due:
1) La sintassi innovativa: "Il fronte del porno va dal deputato transgender Vladimir Luxuria al, con accenti diversi, presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga."
2) L'immaginetta hard a fine articolo, con una signorina piuttosto discinta e la didascalia "Porno [...]

Attendiamo

Nel frattempo sono passati sei mesi dall'indulto, ed è venuto fuori che:
- solo l'11% è rientrato in carcere, contro il 60% di chi sconta la pena interamente;
- i "recidivi" sono più italiani che stranieri;
- i reati non sono aumentati;
- tante altre cosette interessanti che si possono leggere qui.

“Sposata” e “con figli”

Ora, ok, la prima volta la cosa poteva essere simpatica. Non ce ne fregava assolutamente niente, ma si poteva accettare che il Corriere (con tutti gli altri, ovviamente) ne facesse una notizia da homepage.
Ma la seconda no, dai, basta. E che cos'è, la succursale hard del guinness dei primati?