Il Codice Binetti

«Se devo essere posta di fronte a una alternativa secca, visto che non è assolutamente una cosa normale, devo dire che l’omosessualità è devianza. [...] A mio avviso quello dei gay è un comportamento diverso dalla norma iscritta in un codice morfologico, genetico, endocrinologico e caratteriologico»

A naso, ha dimenticato biologico, fisiologico, psicologico, logico, statistico, evoluzionistico, comportamentale, tradizionalistico, [...]

Altri pianeti

Nell'universo parallelo di Avvenire, Andreotti è un coraggioso senatore controcorrente oppresso dal conformismo LGBT.

Momenti meravigliosi

Allora, la Carfagna ha detto che "per volersi bene il requisito fondamentale è poter procreare" (non so se vi rendete conto) e che "non c'è nessuna ragione per la quale lo Stato debba riconoscere le coppie omosessuali, visto che costituzionalmente sono sterili" ("costituzionalmente"  nel senso di "per costituzione psico–fisica", spero) (tra l'altro, Mara, se fai uno squillo a [...]

Volemose bene

Oh, ragazzi, Avvenire sarà anche divertente ma l'Osservatore Romano è tutta un'altra storia. Oggi c'è uno splendido Elzeviro di Mario Gabriele Giordano, intitolato "Certe discutibili fiction della Rai", che è veramente da leggere.

In pratica, prima accusa la Rai di aver trasmesso quattro stagioni di "Un medico in famiglia" appositamente per rivalutare Lino Banfi allo scopo di mettere [...]

No, dai, non ci credo, sono finti

Forse dovrei smettere di leggere Avvenire, o forse dovrei dedicargli una rubrica a parte, non lo so. Ho appena letto questo articolo, una carrellata di personaggi (e dichiarazioni) memorabili. Tra i migliori:

«Poi la strada del riconoscimento alle realtà di fatto può portare a degli assurdi: che facciamo, lo conferiamo anche agli "odontoiatri di fatto"?»
Ecco, quest'uomo [...]

Non capisco /2

Rimango su Ruini, visto che il Corriere curiosamente pubblica il testo integrale del suo discorso di apertura del Consiglio Permanente della Cei.
Ci sono due punti interessanti. Il primo è questo:

"Le assai meno numerose coppie omosessuali in buona parte vogliono a loro volta rimanere un fatto esclusivamente privato e riservato; altre invece sembrano costituire il [...]

Oddio! In quel cartone c’è un cane omosessuale!

"Dietro l'apparente voglia di politicamente corretto e di libertà si nasconde un uso strumentale e inconsapevole, culturalmente povero, di una tematica assai delicata come quella dei rapporti fra omosessuali".

Lo dice la senatrice Maria Burani Procaccini, responsabile del Dipartimento Famiglia e Minori di Forza Italia, parlando della coppia gay nella quinta stagione di "Un medico in famiglia". A [...]

Le lesbiche non possono sposarsi nemmeno per fiction

"Due donne sono una coppia che vive insieme, non basta che una legge dica che anche se dello stesso sesso possono dirsi "sposate", il matrimonio è un'altra cosa, spiacente, ma le parole hanno un peso e gli impegni che si prendono sono differenti."

Ha le idee chiare, Nerella Buggio di CulturaCattolica.it, sulla nuova fiction di Lino Banfi, quella [...]

Pacs hominibus bonae voluntatis

Ogni tanto mi piace passare da Wikipedia e dare un'occhiata all'elenco dei Paesi che hanno in qualche modo regolamentato le unioni civili. Ve lo ripropongo qui.
(L'asterisco indica i Paesi in cui le coppie omosessuali possono contrarre matrimonio.)

Paesi che prevedono legislazioni specifiche per la regolamentazione delle unioni civili:
In Europa: Belgio*, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, [...]

Ogni scarrafone è bello a mamma sua

(ANSA)-ROMA, 7 NOV - Lino Banfi sara' il padre di una ragazza lesbica ne 'Il padre delle spose', film diretto da Lodovico Gasparini in onda su Raiuno il 20 novembre. 'E' un tema delicato - racconta Banfi - ed io interpreto un padre meridionale che dopo tanti anni va a trovare la figlia a Barcellona e scopre che [...]