Bye bye

L'unica cosa sicura, adesso, è che i DiCo verranno lanciati nell'iperspazio.

Fascisti si nasce

Gianfranco Fini: "E' inaccettabile che per garantire diritti individuali e togliere discriminazioni si dia vita ad un matrimonio di serie B".

Se messa così non vi sembra grave, si può capovolgere: "Pur di non dare vita a un matrimonio di serie B è giusto negare diritti individuali e attuare discriminazioni".
Firmato, il futuro leader della "Casa delle [...]

I giochi di parole con “Dico” mi hanno già stancato

Allora, il punto mi sembra sia questo: i "Dico" fanno abbastanza schifo a tutti. Però, ragazzi, pensiamoci: è davvero così male?

Per dire, abbiate pazienza, io non è che ho ben capito come funziona la dichiarazione "contestuale" all'anagrafe. Ho capito, però, che "dichiarazione congiunta" non andava bene, perché così sarebbe stata una roba come il matrimonio, e quindi [...]

La vedo nera

1) Fioroni: "Attenti con la certificazione anagrafica congiunta a non far rientrare i Pacs dalla finestra dopo averli fatti uscire dalla porta. Lavoriamoci ancora per un progetto condiviso".

E sottolineo "condiviso".

2) AA.VV: "non devono esserci oneri per lo Stato".

Tranquilli, quando andranno all'anagrafe i contraenti porteranno gli A4 e il toner.

3) Rutelli: "Questa legge scontenta tutti".

Ok, Rutelli, [...]

Dialogo

Napolitano dice che sulle coppie di fatto si arriverà a una sintesi, puntando al dialogo e "tenendo conto delle preoccupazioni espresse dal Pontefice e dalle alte gerarchie della Chiesa". Ora, visto che quelle del Pontefice e delle alte gerarchie non erano propriamente delle "preoccupazioni" ("NO! ASSOLUTAMENTE NO! PER L'AMOR DI DIO NO!"), non mi è molto chiaro come [...]

Ops

Povero monsignor Betori. E' andato in televisione, ha detto le solite cose sui Pacs, e poi ha chiuso con:
"L'esempio della Francia - ha aggiunto - è molto interessante per noi: a prescindere da una visione ideologica si è potuto fare qualcosa di serio per la famiglia e per la natalità all'interno del Paese senza scardinare [...]

Ops

No, dai, non ci credo, sono finti

Forse dovrei smettere di leggere Avvenire, o forse dovrei dedicargli una rubrica a parte, non lo so. Ho appena letto questo articolo, una carrellata di personaggi (e dichiarazioni) memorabili. Tra i migliori:

«Poi la strada del riconoscimento alle realtà di fatto può portare a degli assurdi: che facciamo, lo conferiamo anche agli "odontoiatri di fatto"?»
Ecco, quest'uomo [...]

Non capisco /2

Rimango su Ruini, visto che il Corriere curiosamente pubblica il testo integrale del suo discorso di apertura del Consiglio Permanente della Cei.
Ci sono due punti interessanti. Il primo è questo:

"Le assai meno numerose coppie omosessuali in buona parte vogliono a loro volta rimanere un fatto esclusivamente privato e riservato; altre invece sembrano costituire il [...]

Oddio! In quel cartone c’è un cane omosessuale!

"Dietro l'apparente voglia di politicamente corretto e di libertà si nasconde un uso strumentale e inconsapevole, culturalmente povero, di una tematica assai delicata come quella dei rapporti fra omosessuali".

Lo dice la senatrice Maria Burani Procaccini, responsabile del Dipartimento Famiglia e Minori di Forza Italia, parlando della coppia gay nella quinta stagione di "Un medico in famiglia". A [...]

Déjà vu

Ancora? La cosa comincia a diventare ridicola.

"PAPA: PERICOLOSO RICONOSCIMENTO GIURIDICO DELLE COPPIE DI FATTO
CITTA' DEL VATICANO - I progetti per attribuire "impropri riconoscimenti giuridici" a "forme di unione" diverse dal matrimonio per il Papa sono "pericolosi e controproducenti" e finiscono "inevitabilmente per indebolire e destabilizzare la famiglia legittima fondata sul matrimonio". Benedetto XVI lo ha [...]

Ma ovviamente siamo noi i demonizzatori

Quest'idea che introdurre dei gradi intermedi di convivenza legale tra "sesso occasionale tra sconosciuti" e "coppia adulta con figli" sarebbe senza senso, sovvertirebbe la costituzione, minaccerebbe la tradizione, corromperebbe la società, distruggerebbe il matrimonio e sradicherebbe la famiglia, ecco, quest'idea mi sembra un filino esagerata.

Pacs hominibus bonae voluntatis

Ogni tanto mi piace passare da Wikipedia e dare un'occhiata all'elenco dei Paesi che hanno in qualche modo regolamentato le unioni civili. Ve lo ripropongo qui.
(L'asterisco indica i Paesi in cui le coppie omosessuali possono contrarre matrimonio.)

Paesi che prevedono legislazioni specifiche per la regolamentazione delle unioni civili:
In Europa: Belgio*, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, [...]